Paola Martelli

Nuovo catalogo 2017 di Paola Martelli

28 agosto 2017

Dopo il catalogo che ha presentato le opere dell’artista nel periodo pre-2016 Paola Martelli esce con un nuovo lavoro. Viene pubblicato settembre 2017 il nuovo catalogo Paola Martelli 2000-2017 che presenta una selezione di nuove opere della scultrice.

Dopo il catalogo che ha presentato le opere dell’artista nel periodo pre-2016 Paola Martelli esce con un nuovo lavoro. Esce a settembre il nuovo catalogo 2017 “Paola Martelli – 2000-2017” che presenta una selezione di opere della scultrice negli ultimi 17 anni.

Un catalogo speciale che da un lato ripropone un’accurata selezione di opere in plexiglas che rappresentano lo stile e il periodo artistico più recente dell’artista, dall’altro mette in mostra le ultime novità.
Plastic City” e “Love“, queste le due aree che si “giocano” la presenza nel catalogo 2017 e per questo lo dividono in due parti: da un lato ludiche sculture che esibiscono forme e colori iconografici riferiti al millennio in cui viviamo, dall’altro lato l’artista impreziosisce e contestualizza inserendo elementi plastici che da sempre utilizza all’interno di elementi naturali, quali legni e cortecce.

Questa suddivisione viene elegantemente presentata nel catalogo attraverso l’uso di colori molto accesi e violentemente contrapposti ai soggetti raffigurati. Nero e fucsia per “la città di plastica”, arancione e azzurro per il trionfo naturale dell’amore all’interno della sezione “Love”. Una selezione di opere realisticamente ritratte dalla fotografa bolognese Isabella Vacchi e curate dall’art Director Stefania Guerra, autrice anche del precedente catalogo.

Come incipit delle due sezioni del catalogo 2017 i testi “Plastic City” e “True Love, Amore Eterno, For Ever” del critico d’arte Valerio Deho accompagnano il lettore verso il mondo dell’artista, cogliendone citazioni, inclinazioni artistiche e descrivendone lo stile e la storia.
“Paola Martelli non solo ha rinverdito la sua vena pop ma ha usato come contrasto dialettico l’elemento naturale per giustapporlo alla “sua” plastica. Il risultato estetico è quello di un piacevole ossimoro visivo proprio perché la densità dei materiali è così diversa. La scabrosità del legno, le pieghe, le linee che marcano il tempo, formano un contrappunto piacevole con la luminosa superficie liscia delle sculture.” descrive infatti il critico.

Un percorso tra forme e colori che ben descrive l’animo di Paola Martelli, lo spirito critico e il messaggio che vuole trasmettere. Un lavoro materico trasmesso attraverso coloratissime e moderne pagine di un catalogo realizzato da Stefania Guerra, art director e graphic designer dell’intero lavoro svolto a stretto contatto con l’artista.

Contatti

Accetto la Privacy Policy

Cuore